Orientamento al lavoro e prevenzione della devianza

I percorsi di orientamento al lavoro nascono per rispondere all’esigenza dei Servizi e del territorio, di coinvolgere ragazzi dai 16 ai 18/20 anni, nella maggior parte dei casi in carico ai Servizi Sociali, che hanno interrotto la formazione scolastica e non vogliono partecipare ad alcun tipo di percorso formativo strutturato, ma che, allo stesso tempo, sono privi di competenze ed esperienze necessarie per poter affrontare il mondo del lavoro.

Con loro, formiamo piccoli gruppi e li coinvolgiamo in attività utili e di piccola manovalanza, riqualificando aree spesso problematiche e degradate, in accordo con il Quartiere dove si svolgono i lavori. Dal taglio dell’erba e pulizia di aree verdi, all’imbiancatura di muri, dalla realizzazione di uno sgambatoio per cani, al ripristino di un campetto sportivo e alla costruzione di un tavolo da ping-pong in un parco; si tratta sempre di attività pratiche, che li vedono alle prese con diverse attrezzature e lavorazioni, per loro più stimolanti di un libro scolastico, e il cui risultato finale è la valorizzazione dei luoghi che ci vengono assegnati. Coinvolgerli in prima persona significa anche insegnare loro la cura del bene comune. Gli interventi, inoltre, sono nella maggior parte dei casi ubicati nelle zone dove loro stessi vivono o che frequentano, per cui ne stimolano il senso di appartenenza e di rispetto.

Ogni attività è seguita da un parallelo percorso educativo e motivazionale che  li sostiene durante l’esperienza e permette loro di acquisire le competenze trasversali necessarie ad avvicinarsi al mondo del lavoro.

PROGETTI

 

PON METRO 2014-2010
Quartiere Navile
Progetto ConnettiAMO Pescarola
Progetto cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitana 2014-2020