FAQ del concorso

FAQ concorso di idee per artisti
“UN’OPERA PER IL P.A.L.”

Promosso da Associazione Terra Verde Onlus
all’interno di

STEM Project – Azioni culturali partecipate e formative per l’implementazione del Parco Artistico Lineare

 

QUESITO 1: Avrei bisogno di sapere: quali dimensioni potrà avere l’eventuale opera scultorea? E’ prevista illuminazione o attacco all’elettricità nel punto individuato per l’opera?

RISPOSTA 1: L’opera non ha limiti di dimensioni purché si tenga conto dei fattori di sicurezza e manutenzione e della realizzabilità con le risorse economiche e di manodopera a disposizione.
E’ possibile individuare un punto di attacco per l’illuminazione dell’opera, seppur i costi devono rientrare nel budget a disposizione.

QUESITO 2: sono interessato a prendere parte al progetto artistico, ma non potrò recarmi di persona per vedere l’ambientazione dove verrà collocata l’opera e non conosco il quartiere. E’ possibile avere un’immagine strettamente collegata all’architettura riconoscibile da qualsiasi cittadino come icona del luogo?

RISPOSTA 2: come descritto nel bando di concorso all’art. 7 il sopralluogo è facoltativo. Le ex officine minganti rappresentano una quinta significativa dell’intervento in oggetto.

QUESITO 3: da quello che intendete mi pare di capire che basti inviare un’idea progettuale e poi la si realizza con il vostro contributo fino a 3000 euro, è corretto?

RISPOSTA 3: la documentazione da presentare in fase di gara è esplicitata all’art.9 del bando di concorso, mentre le condizioni di realizzazione sono esplicitate all’art.11 del presente bando.

QUESITO 4: è possibile partecipare in coppia? (due artisti)

RISPOSTA 4: l‘opera può essere realizzata da un singolo artista o da un collettivo purché sia allegato un unico cv di riferimento per la valutazione ed un referente unico per le comunicazioni e tutti gli aspetti amministrativi.

QUESITO 5: il premio di 2.500,00 euro per l’artista/i vincitore a quanto ammonterebbe tolte le spese per oneri fiscali e IVA?

RISPOSTA 5: la quota di € 2.500 è comprensiva di oneri fiscali, pertanto in caso di possessore di P.IVA la quota netta dipende dal regime fiscale del singolo artista, mentre in assenza di P. IVA verrà sottoscritto un contratto di prestazione occasionale soggetto a ritenuta d’acconto.

QUESITO 6: i 3000,00 euro per i materiali come saranno devoluti? Una parte prima (x acquisto materiali, spese di progettazione etc..), durante o alla fine della realizzazione dell’opera?

RISPOSTA 6: i costi dei materiali di consumo ammessi riguardano esclusivamente le materie prime legate alla realizzazione dell’opera e la sua installazione.
Questi costi saranno a carico diretto dell’Associazione in modo da non dover far anticipare all’artista costi per i materiali necessari, garantendone un’immediata disponibilità.

QUESITO 7: l’opera dovrà essere realizzata in cantiere esclusivamente per le 40 ore di coordinamento NEET oppure durante tutto il tempo di realizzazione? E’ possibile lavorare altrove in modo modulare e intervenire in cantiere solo per alcuni momenti?

RISPOSTA 7: l’artista vincitore può decidere se svolgere parte della realizzazione dell’opera in autonomia ma questo non può prescindere dallo svolgere 40 ore di docenza insieme al gruppo di allievi che dovranno essere coinvolti attivamente nella sua realizzazione, proprio come esperienza di pratica artistica partecipativa. Parallelamente la messa in campo di un artigiano senior dell’Associazione vuole offrire un contributo tecnico professionale funzionale alla realizzazione dell’opera sia a supporto degli allievi che dell’artista per un monte complessivo di 80 ore. Pertanto sarà responsabilità dell’artista guidare il gruppo di lavoro e dare le indicazioni necessarie a portare avanti e completare le attività anche senza la sua costante presenza.

QUESITO 8: ho capito bene che è possibile esporre (spiegare)  il lavoro da fare per alcune parti dell’opera al gruppo di esperti e neet di Terra Verde che a loro volta lo portano avanti in autonomia? 

RISPOSTA 8: vedi risposta 7

QUESITO 9: mi piacerebbe partecipare al vostro progetto ma ho notato che è obbligatorio compilare tutti i campi nella scheda di iscrizione come la P.IVA e il PEC, essendo giovane non ne possiedo, posso procedere ugualmente escludendo questi campi?

RISPOSTA 9: viceversa da quanto scritto nell’avvertenza 1 dell’allegato A – scheda d’iscrizione: “Il modello deve essere compilato in ogni sua parte” i campi suddetti sono da ritenersi facoltativi.

QUESITO 10: buongiorno, sono interessata ad effettuare sopralluogo del sito in oggetto. Per esigenze personali vorrei domandare se possibile di lunedì successivamente all’11/03 ma entro la data di scadenza iscrizione.

RISPOSTA 10: come descritto nel bando di concorso all’art. 7 il sopralluogo è facoltativo. Non è possibile prevedere altre date oltre a quelle del 4 e dell’11 marzo programmate.

ERRATA CORRIGE 1 – Art. 10 Procedure e criteri di valutazione

Si comunica che l’Art. 10 del bando di concorso, al punto relativo al punteggio bonus, viene modificato come segue:

il testo originario “* Sarà inoltre assegnato un punteggio bonus di 10 punti al progetto più votato dalla cittadinanza.” è sostituito con il seguente testo: “* Sarà inoltre assegnato un massimo di 10 punti come espressione del voto della cittadinanza, così calcolato:

Pi = Vi/Vtot x 10 

dove Pi = punteggio concorrente i-esimo, Vi = numero di voti ottenuti dal concorrente i-esimo, Vtot = numero voti totali espressi dalla cittadinanza.”

come riportato nel bando di concorso rettificato.

ERRATA CORRIGE 2 – Art. 8 Termini e modalità di presentazione degli elaborati

Si comunica che l’Art 8 al punto relativo alla votazione della cittadinanza viene modificato come segue:

il testo originario “A partire dal 31 marzo 2021 sarà data la possibilità ai cittadini di esprimere la propria preferenza attraverso una votazione online che si concluderà alle ore 12 del 12 aprile 2021” è sostituito con “A partire dal 20 aprile 2021 sarà data la possibilità ai cittadini di esprimere la propria preferenza attraverso una votazione online che si concluderà alle ore 12 del 27 aprile 2021”

come riportato nel bando di concorso rettificato.

QUESITO 11: l’opera viene progettata partendo da una idea di realizzazione partecipata, quindi il progetto grafico è esemplificativo in quanto è il come realizzarla a più mani il dato più importante oppure il progetto grafico deve definire nei dettagli anche l’estetica dell’opera ed il gruppo di NEET imparerà la tecnica di realizzazione partecipando all’opera già definita dall’artista?

RISPOSTA 11: l’idea progettuale deve essere sviluppata dall’artista tenendo conto che sarà coinvolto un gruppo di giovani NEET nella realizzazione e posa in opera della stessa. Pertanto l’elaborato grafico deve essere esaustivo e definire nel dettaglio forma ed estetica dell’opera, posizionamento e proporzioni rispetto al sito.

La Commissione e l’equipe di artigiani senior specializzati si riservano, in fase di realizzazione, di concordare con l’artista eventuali modifiche all’idea presentata per motivi di coerenza ed attinenza agli obiettivi del progetto di riqualificazione, realizzabilità, ottimizzazione delle risorse, sostenibilità.

QUESITO 12: di quali materiali si parla nel dettaglio e nello specifico (materiali  grezzi oppure semilavorati o preassemblati, forme particolari, carpenterie, ecc ecc…) quando citate quelli in uso nel cantiere?

RISPOSTA 12: si considerano materiali riconducibili a quelli edili in uso dal cantiere legno, ferro, ceramica, cemento, carta. Sarà scelta dell’artista l’utilizzo di materiali grezzi, semilavorati o preassemblati compatibilmente con idea progettuale, sostenibilità economica, realizzabilità

QUESITO 13: è possibile per un artista con partita iva tedesca candidarsi?

RISPOSTA 13: sì, è possibile

 

Aggiornato al 03/03/2021